Dean

A living legend sings a legend and a legendary band’s music
Biografia
“The most important voice in Jazz since Bobby McFerrin” – Sue Mingus
“The voice of a God” – Madonna
“Soulful, charismatic, and technically brilliant…a Star!” – London Guardian“
“How can he do this things?” – David Liebman
“Leon Thomas meets Arthur Prysock that meets Robert Plant with William Burroughs in there somewhere…” – Vernon Reid

“La più importante voce jazz dai tempi di Bobby McFerrin” – Sue Mingus
“La voce di un Dio” – Madonna
“Un’ estensione vocale che umilierebbe Mariah Carey” – Billboard
“Come fa a fare queste cose?” – David Liebman
“Arthur Prysock incontra Leon Thomas che incontra Robert Plant…” – Vernon Reid
“Una forza della natura” – Debbie Harry
“Ma chi cazzo so’ questi?!” – Ivan Liuzzo, tour manager Subsonica

Dean Bowman è tra i vocalist più dotati e rispettati della scena musicale afroamericana contemporanea, con alle spalle una carriera trentennale totalmente votata all’impegno, sia artistico (fondamentale il suo contributo a tutta la scena jazz, rock e d’avanguardia della Downtown Newyorchese) che “politico” (è uno dei membri di vecchia data della Black Rock Coalition).
Definito a più riprese come “Tone Poet”, “Vocal – Mentalist”, “Jazz Singer with the Soul of a Rocker”, “Avant-Garde Gospel Singer”, è stato in grado di fagocitare una serie impressionante di tecniche e stili vocali (scat, falsetti, diplofonie, rap, gutturali) e di rielaborarli e fonderli nel tempo, maturando una cifra espressiva assolutamente unica; la perfetta fusione di queste tecniche e la sua impressionante propensione all’istintività espressiva lo rendono capace di escursioni tonali e dinamiche da capogiro.
Il suo talento e la sua continua ricerca gli permettono di essere uno dei pochi artisti in circolazione in grado di compiere in continuazione “viaggi di andata/ritorno” tra i poli tradizionali e avanguardistici di tutti i principali generi musicali contemporanei.
Ha registrato e suonato con John Scofield, Don Byron, Lester Bowie, Uri Cane, Jane Bunnet, Stanley Cowell, Elliott Sharp, M’Shell Ndege Ocello, Charlie Hunter e parecchi altri.

La sua carriera lo ha visto impegnato con una delle band più innovative ed elettrizzanti degli ultimi anni, gli Screaming Headless Torsos, e come solista si è esibito in progetti tradizionali di ‘black spirituals’ e gospel music e in varie formazioni tra cui TriFunkTory, Soul Trilogy, The Black Spiritual Quintet ( con il pianista/arrangiatore James Weidman) e Ten Ballads duo (con il pianista Nikolaj Hess).

Discografia selezionata:

-Spirituals and Dedications (Just in Time) with Jane Bunnett, Stanley Cowell, Dewey Redman,
Kieran Overs, and Mark McLean;
-Do The Don’t (Zoar Music) with Elliott Sharp and Terraplane;
-Blues For Next (Knitworks) with Elliott Sharp and Terraplane;
-Bug Music (Nonesuch/Atlantic) Don Byron Octet;
-NuBlaxploitation (Blue Note) Don Byron Existential Dred;
-Do The Boomerang (Blue Note) Don Byron;
-Ritmo + Soul (Blue Note/EMI) Jane Bunnett, Pancho Quinto, Larry Cramer, Hilario Duran, Ernesto (El Gato) Gatell, Lucumi, and Roberto Occhipinti;
-Primal Light with Uri Caine;
-Screaming Headless Torsos Live (Fuzelicious Morsels) with David Fiuczynski, Fima Ephrom, Danny Sadownick, and Gene Lake;
-Screaming Headless Torsos 1995 (Fuzelicious Morsels) with David Fiuczynski, Fima Ephrom, Danny Sadownick,and JoJo Mayer;
-The Odyssey of Funk and Popular Music (Atlantic) with Lester Bowie’s Brass Fantasy;
-When The Spirit Returns (Atlantic) with Lester Bowie’s Brass Fantasy;
-Death Have No Mercy (Living Jazz Archive).
Descrizione
La più incredibile voce in circolazione.
La musica del più importante chitarrista della storia del rock e di una delle più influenti band degli ultimi 20 anni.

“Screaming Hendrix Or So” è l’unica occasione per ascoltare Dean Bowman cantare di nuovo la musica degli Screaming Headless Torsos (la storica band protagonista della “nouvelle vogue” dell’acid-funk newyorchese) insieme ad alcuni grandi classici Hendrixiani completamente rivisitati e a nuovi brani con cui il vocalist americano riprende il suo percorso di sperimentazione ed innovazione.

Watch out!
Dean Bowman is Screaming Hendrix Or So!

Screaming Hendrix Or So it’s the only chance to hear Dean Bowman singing again the music of Screaming Headless Torsos (the revolutionary NYC based band that leaded the New Yorker “nouvelle vogue” with his brand of avant-gardist acid-funk-jazz-rock fusion) melted with some great Hendrix classics hugely revisited and with some new songs with which the “tone poet” resume his path in innovation and experimentation.

Share